Trekking: sentieri tra i vulcani

Trekking. Sentieri che si sviluppano per tutta l’isola di Lanzarote. Lungo i percorsi si trovano informazioni ambientali, paesaggistiche, culturali, storiche e archeologiche.

Praticabile tutto l’anno, il sentierismo a Lanzarote è adatto ad ogni livello.

Camminare può essere uno dei modi migliori per godere della natura. E percorrere i sentieri dell’isole di Lanzarote, uno dei modi migliori per godere di un paesaggio ricco di contrasti. Itinerari che guidano gli escursionisti lungo un ambiente unico, che cambia radicalmente aspetto nello spazio di pochi chilometri e talvolta con molti dislivelli.

Fare trekking nelle Isole Canarie è un’esperienza che porta molto, molto lontano, fisicamente e mentalmente. Inoltre la maggior parte dei circuiti sono omologati, recintati e segnalati da personale esperto, dotati di tutte le misure di sicurezza per la tranquillità di escursionisti di ogni livello.

Un esempio: Caldera Blanca.

Situato nel centro dell’isola di Lanzarote, la rotta di Caldera Blanca attraversa una zona di calanchi vulcanici, abbondanti di forme di lava, frutto delle eruzioni verificatesi tra il 1730 e il 1736. I due elementi centrali, Caldereta e Caldera Blanca, derivano da due vecchi coni generati da eruzioni precedenti. Caldera Blanca è una delle cime più alte nelle catene vulcaniche al centro dell’isola.

Il percorso per la rotta di Caldera Blanca inizia dalla Chiesa de la Virgen de los Dolores, sede della patrona insulare. Si trova sul confine settentrionale che segna la fine di una delle lingue di lava del vulcano Timanfaya, dove inizia un percorso di dieci chilometri senza grande dislivello che combina sentieri, piste e strada asfaltata. Adatto a tutte le età, si raccomanda di indossare indumenti e calzature adeguate e di non dimenticare la protezione solare e le bevande indispensabili per affrontare un tour di tre ore.

 

Potrebbero interessarti